30/10/2019

BINARIO 9 e ¾ - UN PROGETTO INTERREG IT-CH PER CONTRASTARE LA POVERTA’ EDUCATIVA

Nel XIX secolo il matematico Karl Weienrstrass, padre dell’Analisi moderna parlando dell’analogia tra numeri e parole sosteneva che “un Matematico che non abbia un po’ del Poeta, non può essere un matematico.” Entrambi creano, sommando. Entrambi, sottraendo, distruggono in un processo creativo comune a tutti gli individui.

Attraverso il progetto didattico di orientamento BINARIO 9 e 3/4, sviluppato nell’ambito del Programma di Cooperazione Interreg V-A Italia – Svizzera, dalla primavera 2019 alcuni studenti novaresi e svizzeri potranno godere del percorso fatto da “numeri e parole” a sostegno del rafforzamento delle loro competenze (intese come l’insieme di conoscenze e abilità) tecniche e trasversali.

A guidare i ragazzi attraverso una didattica innovativa dell’italiano e della matematica, saranno rispettivamente lo scrittore Giuseppe Catozzella e l’esperto informatico Fabio Sartori, autori dei giochi formativi (con quiz e spiegazioni) su i-pad che, grazie all’edutainment (education + entertaiment) supporteranno l’apprendimento.

Un progetto per promuovere il successo scolastico e formativo che coinvolge Novara e il Cantone dei Grigioni e vede come capofila per la parte italiana, la Fondazione Circolo dei Lettori, in partenariato con Comune di Novara, Consorzio Scuola Comunità Impresa, Comunità Sant’Egidio e Associazione Next Level. Per la parte svizzera partecipano l’Alta Scuola Pedagogica dei Grigioni, in veste di capofila, e l’Ufficio Orientamento professionale, negli studi e nella carriera del Cantone dei Grigioni.

Oltre a essere previsto un percorso di formazione per insegnanti ed educatori necessario a far comprendere come poter accompagnare gli studenti nell’utilizzo degli esercizi e dei giochi didattici digitalizzati, saranno organizzati laboratori di teatro, musica, danza, video e fotografia presso la Caserma Passalacqua di Novara al fine di trasformare il lavoro svolto dai ragazzi con Catozzella e Sartori in un vero e proprio viaggio alla scoperta di sé stessi, un viaggio dove il lavoro creativo insegnerà loro a collaborare ed ad aprirsi agli altri e che prenderà vita in un evento di performance artistiche previsto a Novara nell’estate del 2020.

Per info sul progetto:

Barbara Tosi

info@cscinovara.it

 

 

News

Novara , 25.04.2020

Le videochiamate ispirate da E.T. che hanno salvato tanti nonni

Anche il CSCI ha voluto aiutare chi in questo momento di difficoltà era ricoverato in uno dei reparti Covid dell'Ospedale Maggiore della Carità di Novara. Sì rimanda alla...